Come si riproducono i gatti?

1 mese ago · Updated 4 settimane ago

come si riproducono i gatti

I gatti sono animali ben noti per le caratteristiche del loro ciclo riproduttivo e per il gran numero di gattini che possono portare al mondo in breve tempo. Tuttavia, come avviene esattamente l'accoppiamento? C'è una stagione di lettiere per gatti consolidata? In questo articolo di Animal Expert vedremo i dettagli di come i gatti si riproducono. In questo modo, possiamo attuare le misure appropriate per evitare gravidanze indesiderate nelle nostre case, molto importante perché l'attuale sovrappopolazione felina ha la conseguenza che non tutti i gattini nati hanno una casa responsabile. E se non viviamo con questi animali e vogliamo semplicemente sapere come i gatti si accoppiano per espandere le nostre conoscenze, in questa guida completa parleremo del ciclo riproduttivo dall'inizio alla fine.

Indice
  1. Lo zelo dei gatti
  2. Lo zelo dei gatti
  3. Riproduzione gatti: la monta
  4. La gravidanza del gatto
  5. La nascita dei gatti
  6. Sterilizzazione nei gatti

Lo zelo dei gatti

La riproduzione dei gatti inizia con il calore. Il calore è il nome dato al periodo fertile dei gatti. Questi sono quelli che sono noti come polistriques stagionali, il che significa che durante i mesi di maggiore incidenza di luce solare i gatti andranno in calore. Lo noteremo da sintomi come miagolii molto insistenti, acuti e acuti, sfregamento contro oggetti o le nostre gambe, escrezioni di urina al di fuori della sandbox, cambiamenti comportamentali, ecc. Questi segni saranno ripetuti per circa una settimana di fila. Se la fecondazione non si verifica, circa 10-15 giorni dopo, il gatto andrà di nuovo in calore, e così via per tutti i mesi con luce sufficiente. Il primo calore dei gatti può verificarsi tra i cinque ei sette mesi di età e continuerà per tutta la loro vita. Consulta il seguente articolo per saperne di più sulla durata di questo periodo: "Quanto dura il calore di un gatto?".

Lo zelo dei gatti

I gatti maschi non hanno un periodo di calore adeguato. Dal momento che raggiungono la maturità sessuale, da 7-9 mesi in media, reagiranno non appena rilevano un gatto in calore. Questi emetteranno alcuni feromoni inestimabili per noi, ma irresistibili per loro. Quindi, i gatti maschi saranno nervosi, segneranno con l'urina e cercheranno di fuggire. Se riescono a raggiungere una gatta femmina è possibile che incontrino altri maschi. I combattimenti sono comuni in queste situazioni, che causano anche lesioni gravi. Inoltre, è una situazione di rischio per la diffusione di malattie come l'immunodeficienza o la leucemia felina. Pertanto, se viviamo con un intero gatto maschio, in qualsiasi momento della sua vita sarà in grado di scappare dopo un gatto in calore, oltre a urinare in tutta la casa. Se c'è un incontro tra un gatto e un gatto durante il periodo di calore, la riproduzione farà il suo corso. Nella prossima sezione vediamo più in dettaglio come i gatti si accoppiano.

Riproduzione gatti: la monta

Saremo in grado di vedere come i gatti si riproducono solo quando le femmine sono in calore. Nessuna attività sessuale è registrata in questa specie al di fuori di questo periodo. Non dobbiamo assimilare il loro comportamento a quello degli umani. Quando un gatto in calore e un gatto si incontrano, la guida ha luogo ma, qual è la guida dei gatti come? Il maschio starà dietro la femmina e la terrà per la nuca, come fanno le madri con i loro gattini. Il gatto ricettivo faciliterà l'accesso ai suoi genitali. Il gatto introduce il suo pene e, ritirandolo, innesca lo stimolo necessario affinché si verifichi l'ovulazione. Questo è essenziale perché il gatto ha un'ovulazione indotta. Questo spiega perché il pene del gatto è coperto dalle cosiddette spicole. Questi, quando ritirano il pene dopo la copulazione, escono contro il grano, causando quell'impulso doloroso che fa uscire le uova. In questo modo, lo sperma fornito dal maschio può fecondarli. Ecco come avviene la fecondazione e, quindi, la riproduzione nei gatti provoca dolore nelle femmine. Inoltre, proprio a causa delle caratteristiche dell'intero processo di riproduzione, i gatti fanno molto rumore quando si accoppiano. È normale che diversi gatti copulino con lo stesso gatto durante il periodo di calore, inducendola a portare gattini di genitori diversi nella stessa gravidanza.

La gravidanza del gatto

Dato il modo in cui i gatti si riproducono, una volta che il gatto rimane incinta, i futuri gattini si svilupperanno nel suo utero. L'utero dei gatti ha due aree allungate che sono chiamate corna uterine ed è in esse che gli embrioni verranno distribuiti. Questi si sviluppano in circa nove settimane, poiché la durata della gravidanza del gatto è di circa 63 giorni. Nonostante le importanti modifiche che stanno avvenendo all'interno, normalmente non rileveremo i sintomi nel gatto incinta quasi fino alle ultime settimane, poco prima del parto. Pertanto, se il nostro gatto è intero e ha avuto la possibilità di incontrare gatti, dovremmo andare dal veterinario per confermare o escludere una gravidanza. Se sì, questo professionista programmerà visite di follow-up e indicherà le cure necessarie per questa fase, poiché, come minimo, la dieta deve essere cambiata. Ci spiegherà anche come dovremmo agire durante il parto. In generale, i gatti partoriscono senza incidenti, da soli e durante la notte, ma è bene che ci informiamo sulle possibili complicazioni. Verso le ultime settimane di gestazione, il sintomo più evidente sarà un ventre gonfio e un aumento delle dimensioni del seno. Allo stesso modo, il comportamento del gatto incinta può anche essere modificato, mostrandosi più affettuoso o, al contrario, più scontroso. Non perdere questo articolo per conoscere tutti i dettagli della gravidanza nei gatti:"La gravidanza di un gatto settimana per settimana".

La nascita dei gatti

Per completare la riproduzione dei gatti, è necessario che la nascita abbia luogo. Come abbiamo detto, i gatti di solito partoriscono senza alcun aiuto, nel nido che hanno preparato durante la gravidanza e, in generale, di notte. Nel caso di gatti in gravidanza fatti in casa, è consigliabile monitorarli per verificare che il parto avvenga senza problemi o chiamare il veterinario in caso di emergenza. Ora, quali sono i sintomi del parto nei gatti? Espulsione della spina mucosa, che può accadere giorni prima del parto, nervosismo quando il parto è imminente, contrazioni, ricerca del nido e, infine, la nascita del primo gattino. Normalmente, la nascita dura 2-3 ore, i gattini nascono in intervalli di 30 minuti al massimo tra l'uno e l'altro. Tuttavia, non tutte le nascite sono uguali, quindi è importante consultare il veterinario in caso di dubbio. Per scoprire come nascono i gatti in modo più dettagliato e persino guardare un video di una nascita, non perdere questo altro articolo: "Come nascono i gatti?". I gatti daranno alla luce circa cinque cuccioli per cucciolata e si nutriranno di latte materno esclusivo durante le prime settimane di vita. Con quindici giorni è consigliabile somministrare il vermifugo interno se si tratta di una cucciolata nata in una casa. Da 3-4 settimane è possibile offrire loro cibi solidi adatti alla loro età, ma dovrebbero continuare a bere il latte materno. La famiglia non dovrebbe mai essere separata prima di otto settimane, in quanto questo periodo delicato è molto importante da trascorrere insieme perché aiuta a prevenire problemi comportamentali in futuro. A otto settimane possono ricevere il loro primo vaccino. In pochi mesi questi piccoli matureranno sessualmente, il che significa che avranno già la capacità di riprodursi. Va anche tenuto presente che il gatto può tornare al calore anche mentre allatta i suoi piccoli.

Sterilizzazione nei gatti

Una volta che sappiamo in dettaglio come i gatti si accoppiano, noteremo che sono una specie prolifica. Un gatto può avere fino a tre cucciolate all'anno di circa cinque gattini, che saranno anche in grado di riprodursi in pochi mesi. Questo rende i gatti abbondano e che ci sono più di case disposti a prendersi cura di loro. Non importa quanto insistiamo sulla loro indipendenza, la verità è che sono animali domestici di cui abbiamo l'obbligo morale di prenderci cura. I gatti senzatetto muoiono molto prima e sono esposti a malattie, maltrattamenti, abusi, avvelenamenti, fame, freddo e barbarie di esseri umani senza scrupoli. Per evitare queste terribili conseguenze, ridurre il numero di gattini che nascono fa parte della proprietà responsabile. La sterilizzazione dei gatti è attualmente la misura raccomandata. Impedisce ai gatti di riprodursi, scompare qualsiasi sintomo di calore e, inoltre, protegge dalle patologie legate agli ormoni sessuali come i tumori mammari o la piometra. L'operazione consiste nella rimozione dell'utero e delle ovaie nelle femmine, anche se solo le ovaie possono essere rimosse e i testicoli nei maschi. Può essere fatto prima del primo calore. Il veterinario ci informerà in dettaglio. Nel seguente video mostriamo la cura più importante per i gatti sterilizzati.

Se vuoi leggere altri articoli simili a Come si riproducono i gatti?, Le consigliamo di entrare nella nostra sezione di Zelo.

Avete stipulato l'assicurazione obbligatoria di responsabilità civile per cani? Acquistalo al miglior prezzo compilando il form con i tuoi dati e quelli del tuo animale cliccando su questo pulsante: Richiedi informazioni

Bibliografia

Go up